sabato 11 ottobre 2014

La Superba. In lutto.



Alla mia Genova ferita.
Alla mia Superba, pronta a rialzarsi più forte e bella di prima.



"Io son quella che anchora sono e fui
di tutto il mare bellicosa regina;
Io son quella trionfal per cui 
tremava ogn'omo andar per la marina."

Lamento di Genova
Anonimo del '500



"Conosca infatti la ventura posterità
che a questi tempi la città di Genova...
in terra e mare su tutte le altre città d'Italia
per onore, potenza e ricchezze rifulgeva!"

Jacopo d'Oria.



"Noi che sempre navegemo
en gran perigolo semo
en questo perigoloso mar
ni mai possamo repossar..."

"Noi aiamo omi nostrai
destri, valenti, avisti
che mai par de lor n'ho visti
in tuti ofici de mar".

Anonimo genovese




Nessun commento:

Posta un commento